Martedì 18 Febbraio presso la Sala della Balla del Castello Sforzesco, inaugura Il Concorso Internazionale di Vetro Artistico

February 15, 2020

 

A tutti coloro interessati alla trasparenza,

 

Martedì 18 Febbraio alle 17.30 inaugura la mostra collettiva per cui sono stata selezionata " Concorso Internazionale di Vetro Artistico", vi aspetto nella Sala della Balla a Milano, all'interno del Meraviglioso Castello Sforzesco!

 

Non ho mai fatto una mostra al Castello e non ho mai neanche lavorato il vetro a dire la verità, però questa mostra è stata una grande occasione per confrontarmi con un linguaggio nuovo e diverso da quello che utilizzo abitualmente: ho proposto una scultura di trasparenze che ritrae la Pala di Brera, quadro a me molto caro, indagato secondo le sue linee di costruzione.  

 

Da qualche anno ho la fortuna di aiutare a capire le opere d'arte insegnando al liceo e mi accorgo ogni giorno sempre più di quanto sia difficile interpretare un linguaggio che si crede di comprendere solo perché "visivo" e quindi accessibile.

 

Ma le Opere d'arte tutto sono tranne che facilmente comprensibili, loro parlano di altro e di altrove; dico spesso che l'arte contemporanea parla di filosofia e non del reale. 

Per questo motivo ho creato "analisi Sintetica"  

che  è ciò che si vede oltre l'immagine, la presenza assente dell'iconografia.

L'opera realizzata nella sua sintesi è la Pala di Brera

che diviene chiara e trasparente, dove il concetto e la geometria non più

nascosti dietro al colore sono i veri protagonisti dell'opera: la composizione

che prende forma: é il vetro l'elemento fondativo della chiarezza dell'immagine,

realizzato e installato come un microscopio dove l'opera stessa chiede di

essere guardata, analizzata, compresa. Il principio di analisi riguarda lo

snocciolamento dei significati, mentre la sintesi è il loro raggruppamento;

cerchi e quadrati intersecati, che spiegano analizzando in 4 trasparenze.

una delle opere più importanti del rinascimento.

Bianco e Nero, Luce e ombra, Presenza e Assenza, Trasparenza e Opacità,

Vetro e legno, Analisi e Sintesi si dipanano nella dicotomia intrinseca all'arte:

Il principio è la magia dell'evocazione che racconta del simbolo qui ed ora.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ultimi Post
Please reload

Please reload

Archivio