Fiera di DHN Show ad Arnhem, Olanda, Miniature e altre Meravigliezze con Antonella Nardi

September 27, 2018

 

In partenza per la fiera DHN Show  che si svolge in Olanda, dedicata al magico mondo delle miniature, un mondo che mi appartiene da sempre e che ho la fortuna di condividere con mia mamma. Trovate i suoi lavori sulla pagina Facebook Antonella tardi Miniature e su Instagram.

 

 

 

Antonella Nardi è stata la creatrice del piccolo mondo “Antonella Nardi Minuature” che non è un altro mondo, bensì è un mondo altro, dove il possibile può accadere. Da sempre una forte passione per l’arte seguita da corsi di disegno, decoupage, pittura e sartoria, hanno portato Antonella nel 2010 ad iniziare il suo percorso nel magico mondo delle miniature. Le miniature scala 1:12 rappresentano perfettamente gli studi umanistici, sociologici, antropologici e psicologici della sua creatrice dove il possibile diventa il territorio dell'umano e il suo accadere. Creare è un accadimento, un evento certo in cui la materia prende forma e viene plasmata dalle idee. 

La Magia del Reale si fa Pensiero diceva Piaget, diventa poi forma aggiunge Antonella Nardi che Crea le  miniature come metafora di libertà, la propria. 

Per riprodurre, occorre prima saper guardare la realtà così come la vita e questa è la vera professione di Antonella Nardi.

 

Le miniature proposte rappresentano il mondo dove si può essere, geografia del possibile, in cui l’epoca Vittoriana convive con l’animo Dark, in cui il Barocco porta la primavera delle idee della creatrice e artista, che trae ispirazione dal mondo intero. La Curiosità irriverente è l’animo che muove queste piccole meraviglie 

 

Antonella Nardi, dopo essersi dedicata all’insegnamento per molti anni, nel 2010 ha scoperto la sua passione per le miniature, che declina, secondo i suoi studi umanistici, sociologici e psicologici in quel “mondo” dove accade il possibile.

Il piacere del fare e la bellezza sono gli ingredienti che contraddistinguono le sue miniature, dove i riferimenti storici e artistici sono evidenti: la cultura è libertà.

 

La Cultura è sinonimo di libertà direbbe 

Antonella Nardi, professoressa che dopo essersi dedicata all’insegnamento di economia e diritto, nel 2010 ha scoperto la sua passione per le miniature, che declina, secondo i suoi studi umanistici, sociologici e psicologici in quel “mondo” dove il possibile può accadere.

Il piacere del fare e la bellezza sono gli ingredienti che contraddistinguono le sue miniature.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ultimi Post
Please reload

Please reload

Archivio