"Giungo dalle tenebre e resto in bilico per trovare la luce"| Matrici di Pensiero Installazione Permanente|Depuratore di San Rocco|Milano

May 5, 2018

 

 

 

 


Nella Lingua Russa, Filigrana, viene tradotta come segno d'acqua. Un segno, che diventa forma, una segno che diventa significato.
è il "segno dell'Acqua" che disegna ipotetici tarocchi, quel simbolo di futuro certamente incerto, che l'uomo desidera.
Se nel destino dell'uomo vi è la pretesa di conoscere il proprio destino, è anche vero che il destino dell'umanità è quello di prendersi cura della propria acqua. Corpo e Mondo.
L'intera installazione presenta in una dualità, dove lo sfondo nero appare come pozzanghera e si mostra come acqua sporca, nutrita dai tarocchi, gocce di pioggia cascanti, ricolme di significato emblematico. e il segno dell'acqua è proprio questo: un monito per capire in che direzione stiamo andando. Ipotetica terra "Segnata" e "segnalata" geo-grafia di un mondo che ci appartiene.
Inscritto nel metallo è il simbolo del cielo, degli amanti, delle stelle e cosi del mondo, di questa terra di pensiero cosi umano che nel cadere lama incide il destino.
Non solo i tarocchi svelano il futuro, svelano anche una mancanza: il matto, la carta che segnala la possibilità, Il Possibile, o l'impossibile.
La composizione si basa sull'equilibrio tra la verticalità del cadere e la stabilità immobile della pozzanghera. Le gocce di pioggia portano nel loro cadere la rabbia del mondo, nuvole svuotate che per volere divinatorio cadono, svelando un futuro che deve essere modificato quanto prima, poiché quando si girano le carte non ci sono scuse e il loro mostrarsi è il loro parlare. Il segno d'acqua la filigrana iscritta nel significato evidente.

La materia è il vero protagonista dell'installazione, quella materia del pensiero che diventa forma, simbolo, significato, monito.
La scultura permette di vedere il mondo.

Possibilità "Giungo dalle tenebre e resto in bilico per trovare la luce"
Matrici di pensiero, Smalto, Flatting,
1,80x3,05 m
2018

 

 



 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ultimi Post
Please reload

Please reload

Archivio