"Dipingere con L'Olio" presso Fondazione Stelline, Milano, a Cura di Ornella Piluso

February 3, 2018

Il Perdurare della storia dell’Uomo

 

Il mio Olio

olio Sacro, Unguento. ricordi

Boccette di olio, con all’interno piccoli frammenti, croci, legni bacche, pigmenti, profumi.

Boccette,

 2018

non solo io dipingo arte “sacra” e l’olio cosi come l’ulivo è un elemento essenziale come simbolo, bensì nel mio compito di pittrice l’olio è elemento fondamentale. Ancor di più l’olio è elemento fondamentale per le mie spoglie mortali poichè è da sempre utilizzato nei riti funebri o per curare malattie inteso, come unguento o come profumo. L’iolio è un cibo dorato che ristora l’animo ed è importantissimo per la salute: sia quella fisica che spirituale. L’olio è il primo esempio di Luce Artificiale.

 

Ho deciso di proporre questo lavoro come performace, per dare risalto al gesto cosi umano di utilizzare l’Olio, avrei potuto dipingere, invece ho scelto di rappresentare ciò che accade poco prima di dipingere, quando si preparano i propri colori (Pigmenti come materiali) ed è una riflessione sulla “scultura”, scultura intesa come lavoro dei materiali stessi. L’installazione sarà ciò che rimane dopo il gesto, gesto che perdura nella storia dell’uomo, che vede come protagonista L’olio di oliva, simbolo e sinonimo di unguento, creazione, protezione, similitudine tra arte e spiritualità. Qualsiasi artista direbbe che l’olio è cibo per il corpo ma soprattutto cibo per la sua anima.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ultimi Post
Please reload

Please reload

Archivio