Gli Occhi si Nutrono di Reliquiari Adorni d'Oro
Collezione Privata

In questa serie di figurazioni pittoriche , Lucrezia vuole indagare sull' assenza e la presenza dell' immagine

sacra , della iconografia nel mondo sacro ; indagare sull' assenza rispetto alla presenza iconografica .

L' artista quindi , sembra sempre interrogarsi su quanto un' immagine religiosa , dove tutti noi ne

riconosciamo una forma , o un racconto storico o biblico , si nasconda in realtà l' animo verso il

trascendentale , «ciò che è superiore ad ogni altro nello stesso genere» , attribuito quindi a ciò che è al di

sopra dell'  esperienza sensibile e della  percezione fisica umana .  L' atto di nascondere e quindi di negare il

volto , lo sguardo , l' espressione ; cioè quanto di più umano e vitale c' è , è molto forte .

Nel surrealismo si hanno alcuni esempi , come Magritte , che nelle sue tele nasconde il viso con altri

escamotage servendosi dello specchio per negarlo . In queste riproduzioni vedo esattamente questo ,

l' assenza nella presenza , il volto c' è ma viene esiliato al fuoricampo ; a causa della mancanza di un volto ,

lo spettatore non trova uno sguardo che risponda al suo e che lo possa guidare nell' osservazione del dipinto

e nella ricerca del suo significato , l' osservatore deve fare tutto da solo : l' artista ci mostra un fotogramma

statico , il soggetto , la situazione non ci comunica direttamente nessuna passione particolare , siamo noi

spettatori che osservando le tele cerchiamo di interpretarle provando delle sensazioni che trasmettono il

nostro sentire e la nostra relazione con la rappresentazione. Siamo noi che cerchiamo dei percorsi

passionali attraverso suggestioni che il quadro ci fornisce , e non l' opera di per sè .

 

Di Valentina Brambilla

La Presenza dell’Assenza,

The Absence of Presence

Olio su Tela,Perle, Passamanerie, Ricordi, Oil on Canvas, Mixed technique, Pearls, Memories.

Due Tele, c.a 30x 30

2016